Condividi su:

Marta Marrè, nata a Santo Stefano d’Aveto nel 1946, perde la mamma ancora bambina.

Questa tragedia segnerà tutta la sua vita ed inconsciamente i suoi pensieri, soprattutto quelli messi per iscritto.

Nei suoi racconti e nella sua produzione letteraria affiorano sempre la figura di una madre che scompare o che abbandona i figli, e una solitudine che non può essere colmata nemmeno dai meravigliosi figli Maria Rita ed Emanuele e dai fantastici nipotini.

Creativa, amante delle relazioni e dell’amicizia, Marta Marrè scrive di getto.