Condividi su:


Edizione 2019

Sarà “Dialogo” la parola chiave del FdP 2019. Dal 30 maggio al 2 giugno, quattro giorni dedicati al genio e alla capacità di visione, ricordando Lucio Dalla e Leonardo.

Sarà un inno al genio e alla capacità di visione l’edizione 2019 del Festival della Parola di Chiavari, che quest’anno si svolgerà da giovedì 30 maggio, a domenica 2 giugno. Ancora quattro giorni di incontri, appuntamenti, parole, spettacoli, ospiti e sorprese, tra i portici del centro storico e le stupende piazze cittadine.

Il FdP 2019 ha scelto una nuova “parola chiave” a fare da filo rosso al cartellone degli appuntamenti. Sarà dialogo la password della 6° edizione, scelta per la sua etimologia greca ovvero dià = attraverso e logos = discorso. Il dialogo come il ponte ideale, costruito attraverso il confronto dialettico, che offre un trampolino di lancio per idee, progetti e sogni. Insomma, dopo “agorà”, che ha caratterizzato il 2018, il FdP punta su un lemma che porta in sé la spinta verso il futuro, perché è proprio attraverso la pratica dialettica che l’umanità può realizzare progresso a 360°. Bene lo sapevano i due testimonial di quest’anno: Lucio Dalla e  Leonardo Da Vinci, i due binari paralleli sui quali si

muoveranno i principali appuntamenti.

Lucio Dalla, artista geniale ed eclettico. Cantautore, musicista, ma anche attore e regista, appassionato ed esperto d’arte, innamorato del cinema e della fotografia e affascinato dalla poesia. Ha fatto dell’arte il centro della sua vita, arte di cui si è nutrito, che lo ha ispirato e che egli stesso ha alimentato con una produzione artistica eterogenea e ricchissima. Animato da innumerevoli passioni ed altrettanti interessi, Dalla è sempre stato mosso da un’insaziabile curiosità.

Curiosità e arte sono senza dubbio caratteristiche essenziali anche per Leonardo Da Vinci, considerato uno dei più grandi geni dell’umanità. Inventore, artista, scienziato ma anche scenografo, musicista, inventore, progettista e molto altro ancora ha incarnato appieno lo spirito del Rinascimento e a 500 anni dalla sua morte, era doveroso e inevitabile cercare di rendere omaggio a questo gigante dell’intelligenza umana.


Promosso da

logochiavari

Comune di Chiavari