donneche
Emanuela Zuccalà è una giornalista freelance, scrittrice e regista, specializzata in diritti umani e diritti delle donne. I suoi lavori sono pubblicati, tra gli altri, da Io Donna,D di Repubblica,Donna Moderna, Avvenire, ElPaìs in Spagna eWorldcrunch in Francia. Autrice di 7 libri tradotti anche all’estero, ha vinto numerosi premi giornalistici italiani e internazionali, come il For Diversity-AgainstDiscrimination Award della Commissione Europea (2007), il Premio Giornalistico del Parlamento Europeo (2008), il Premio Enzo Baldoni della Provincia di Milano (2009) e il Press Freedom Award di Reporters Sans Frontières (2012).
Il suo film Solo per farti sapere che sono viva (2013, co-diretto con Simona Ghizzoni) è stato finalista all’Aan KorbDocumentary Festival della Bbc (Londra, 2014) e premiato al Festival del Cinema italiano di Annecy (Francia, 2014) e al Margaret Mead Film Festival del Museo Americano di Storia Naturale (New York, 2014). Il documentario Uncut(2013, co-diretto con Simona Ghizzoni) sulle mutilazioni genitali femminili ha vinto il Genova Film Festival nel 2016, e l’omonimo progetto multimediale si è aggiudicato 10 premi giornalistici in Italia e all’estero.
Gli ultimi libri che ha pubblicato sono Donne che vorresti conoscere (Infinito, 2014) e Giardino Atomico. Ritorno a Chernobyl (Infinito, 2017).