buiooltrelasiepeIl libro di cui parleremo oggi, che ha ricevuto molti riconoscimenti, è considerato dalla critica forse il migliore tra quelli che trattano il tema del razzismo in modo spigliato, ingenuo e in alcuni tratti divertente. La storia trae spunto da alcuni eventi particolari che risvegliano la tranquilla città americana di Maycomb dalla monotonia. Tutto è raccontato dal punto divista di una bambina che nel corso del libro vedremo crescere di età ma anche dal punto di vista psicologico.

Molti dei personaggi che incontreremo saranno passeggeri, altri invece resteranno col lettore per tutto il libro, e in molti aspetti saranno non solo per la protagonista ma anche per noi di grande insegnamento. La modestia del padre, con qualità nascoste, e la capacità di vivere benissimo a dispetto di ciò che pensano gli altri del ricco finto ubriacone, saranno pilastri del significato del romanzo.

La piccola Jean Louise detta Scout comincerà a scontrarsi prematuramente, come anche il fratellone, con problemi da cui il padre ha sempre cercato di tenerli fuori, come l’ingiusta disparità tra bianchi e neri, elemento determinante del processo che fa tanto discutere la tranquilla cittadina, e le minacce che ne derivano verso la sua famiglia. Tema centrale, come suggerisce il titolo, è il buio oltre la siepe di casa che terrorizza ma che allo stesso tempo ossessiona la coraggiosa bambina di 7 anni.

Il buio, il male, o il fantasma che si cela dietro a quella casa, a quanto pare abbandonata, è la figura più particolare e inquietante di tutto il racconto, oltre che chiave per la vita di Scout e del fratello Jem. Scoprirà sul finale che la figura tanto ossessiva era soltanto quella di un uomo solitario, mentre il vero buio oltre la siepe, è il male che c’è nel mondo rappresentato dalla divisione, la maleducazione, il pregiudizio e la prepotenza. Harper Lee, sotto forma della scatenata Scout, sarà invece in grado di far valere i suoi pensieri senza saltare addosso a chi ha ideali diversi dai suoi, ma con rispetto. La disparità è tema di cui parlano molti libri, ma la delicatezza con cui la scrittrice ha affrontato il tema è sorprendente, ha stupito ognuno di noi e ci ha donato un modello di ideali da seguire.

2° C – Liceo Artistico Luzzati